Blog

Francesco Guccini, omaggio a un “educatore interculturale”

Francesco-Guccini-e-Enrico-de-Angelis-foto-Francesco-Pazzi

Domenica 14 giugno 2020, Francesco Guccini, scrittore e uno dei più grandi cantautori italiani, compie 80 anni.

La Biblioteca comunale “Andrea Porta” di Mezzane di Sotto (Verona) gli dedica, alle ore 18, una diretta su Facebook, Instagram e Youtube con un’intervista a Enrico de Angelis, per molti anni giornalista de L’Arena di Verona, e il più grande esperto di cantautori in Italia.

Condotta da Maurizio Corte, giornalista e presidente del comitato di gestione della Biblioteca di Mezzane di Sotto, la diretta online presenta alcune chicche per il folto pubblico di fan del Maestrone Guccini: un’intervista video esclusiva a Francesco Guccini girata dieci anni fa, in occasione del suo 70^ compleanno; l’omaggio in video dei maggiori Guccini Fan Club italiani; l’audio eccezionale della contestazione che Guccini ebbe a Verona nel 1977, prima e dopo una magistrale interpretazione de “L’avvelenata”.

In scaletta anche una recensione video dell’ultimo romanzo di Guccini (“Tralummescuro. Ballata per un paese al tramonto”, Giunti editore); e una recensione della “quasi autobiografia” di Guccini “Non so che viso avesse”.

Fra gli omaggi a Guccini, anche quello dell’Università degli Studi di Verona, attraverso il direttore del Centro Studi Interculturali (Dipartimento di Scienze Umane), Agostino Portera, che fa notare: “Guccini è un grande educatore. E un esempio esemplare per i giovani, grazie al suo rispetto verso le persone, alla sua cultura, alle tematiche trattate nelle sue canzoni e nei suoi libri”.

La diretta dedicata a Guccini e ai suoi 80 anni viene fatta online da un paese della provincia veronese, Mezzane di Sotto, che è terra di mulini, vino e olio.

L’iniziativa è organizzata con la collaborazione dell’associazione culturale ProsMedia di Verona e con Plaza Media Company, start-up specializzata in comunicazione e brand journalism.

“E’ un grande onore avere come ospite Enrico de Angelis”, spiega Maurizio Corte, a nome della Biblioteca di Mezzane di Sotto. “Potremo dialogare sulla poetica di Guccini. Sulle ragioni del suo successo. Su come sia riuscito a conquistare almeno tre generazioni. E sulla grande cultura e umanità di questo ‘giocoliere di parole’, che ha saputo realizzare il suo sogno di diventare uno scrittore”.

Appuntamento domenica 14 giugno 2020, ore 18, su questi profili social della Biblioteca di Mezzane di Sotto (Verona):
https://www.facebook.com/bibliotecamezzanedisottovr (Facebook)
https://www.instagram.com/instabib_mezzane/ (Instagram)
https://bit.ly/2UEyj2Q (Youtube)

×